Bioplastica

Impatto e strumenti per il packaging eco friendly

La bioplastica è diventata una delle soluzioni più comunemente adottate in un ampio spettro di settori industriali. Della categoria fanno parte tutti i materiali plastici biodegradabili e/o derivati da base biologica. Dalle alternative prodotte dall’amido di mais fino all’Apinat, la proposta include decine di alternative con un impatto ambientale estremamente limitato.

Plastiche compostabili e sfruttamento completo del materiale

Le plastiche compostabili sono materiali biodegradabili particolari, capaci di essere smaltite in impianti di compostaggio che ne favoriscono la modificazione chimica. Queste soluzioni hanno un impatto ambientale limitato perché riducono l’inquinamento ma, soprattutto, perché possono essere utilizzate per altri scopi una volta raggiunto il fine vita. Quando correttamente lavorate presso l’impianto di compostaggio, è possibile derivare fertilizzanti per l’utilizzo in agricoltura.

Le buste di plastica biodegradabile e le altre soluzioni

Il sacchetto di plastica biodegradabile è comune in tutti i supermercati e negozi di alimentari del Paese. Tuttavia, le soluzioni biodegradabili non si fermano lì. Oggi, è possibile lavorare anche plastiche più rigide che consentono di creare packaging di design sempre più apprezzati nell’industria del lusso e dalle realtà con uno sguardo lungimirante verso le sensibilità dei consumatori. Dalle shopper alle confezioni in scatola, l’imballaggio aiuta a salvare il pianeta.

Per maggiori dettagli sulla bioplastica, confrontati con il nostro staff

Scroll Up